Ergoterapia pediatrica

Il ruolo dell'intervento ergoterapico in ambito pediatrico: a che cosa serve?

L’intervento ergoterapico in ambito pediatrico mira all’acquisizione, da parte del bambino, di tutte quelle abilità necessarie alla sua piena partecipazione alle attività che svolge quotidianamente.
La presa a carico del bambino inizia con un’intervista mirata alla raccolta di più informazioni possibili inerenti alle fragilità del bambino e alla raccolta di dati oggettivi grazie all’utilizzo di strumenti standardizzati adattati per le diverse età evolutive.

Successivamente, per garantire la migliore presa a carico, ci si confronta con le figure che ruotano attorno al bambino per creare un’alleanza terapeutica ottimale: fisioterapisti, logopedisti, ortottisti, maestri ecc..
In seguito si può stilare un piano di trattamento terapeutico mirato a colmare le fragilità del bambino tramite l’utilizzo di terapie specifiche che mantengono centrale l’obiettivo ergoterapeutico: incrementare le capacità dei piccoli pazienti.

Conclusioni

Per la maggior parte dei trattamenti sono utilizzate attività ludiche che, in associazione alla motivazione del bambino, aiutano lo sviluppo della sua autonomia. Per la migliore riuscita terapeutica non si devono dimenticare altri fattori importanti come l’ambiente, che deve essere accogliente, l’empatia del terapista e la collaborazione con la famiglia.